La Timpa
Chiazzette
Timpa Acireale

La Riserva Naturale Orientata La Timpa nasce in un territorio che si è mantenuto pressochè incontaminato, "la costa dei limoni", offrendo uno scenario di incomparabile bellezza.
La Timpa si presenta come una sovrapposizione di strati eruttivi di varie epoche: affioramenti degli antichi terreni sedimentari che si alternano con lave grigio chiaro della prima formazione e con quelle grigio scuro di epoca più recente.

Per saperne di più: www.parks.it/riserva.timpa

il borgo marinaro di S.M. La Scala
Percorso " Chiazzette-spiaggia del Mulino- Sorgente Miuccio"

livello difficoltà: medio
Un percorso attraverso l' antico cuore popolare della città. Dalla "Scala d'Aci" alla fortezza del Tocco attraverso le Chiazzette, suggestiva stradina spagnola, lungo la quale si possono ammirare aspetti tipici della vegetazione della Riserva Naturale , sino ad arrivare al piccolo borgo marinaro Santa Maria La Scala *
Svoltando a destra è possibile raggiungere la spiaggia del Mulino, dove è possibile osservare vene d'acqua dolce proprio sotto gli scogli, "le cascatelle" da cui sgorga acqua purissima, un'ottima occasione per rinfrescarsi nella spiaggetta di ciottoli molto frequentata.

* Ritorno in autobus da S. M. La Scala per Acireale (www.zappala-torrisi.it)
h: 8,10 | 9,35 | 10,35 | 11,35 | 12,35 | 13,35 | 15,40 | 17,00 | 17,40 | 19,45
(solo durante i giorni lavorativi, i biglietti possono essere acquistati sul bus)

Percorso "Acquegrandi"

passegiataLivello difficoltà: alto
Dalla Nazionale per Catania di Fronte la Chiesa di S. M. delle Grazie; imboccando il sentiero che fiancheggia la chiesetta si giunge in uno spiazzo da cui si domina l'ampio anfiteatro naturale delimitato a sinistra dalla Timpa di Don Masi e a destra dalla spiaggia di Acquegrandi.Una discesa a mare lungo una mulattiera che attraversa la scarpata con punti di dislivello accentuato. Al livello del mare si giunge su una spiaggia di grosse cocole (tipici ciottoli), ampia ed estesa per alcune centinaia di metri.

Percorso "Acque Del Ferro" - Santa Caterina

Livello difficoltà: medio
Il percorso, con l'ingresso di Santa Caterina dalle Terme Nuove, attraversa la Timpa a zig zag e consente di godere uno splendido paesaggio fino ad arrivare in una spiaggetta di scogli dove sgorga la sorgente di acqua dolce denominata appunto Acqua del Ferro per la caratteristica di lasciare sulla roccia una colorazione rossastra tipo ruggine.

limoneto
Percorso "Pietra Monaca"

Livello di difficoltà: medio alto
Ingresso da Via Gangi o Via Pennisi, si attraversa il sottopassaggio della linea ferroviaria e si raggiunge la S.S. 114.
La via Pietra Monaca è una rettilinea e ripida stradina che fiancheggia giardini coltivati a limoni.
Il toponimo Pietra Monaca si riferirebbe ad uno scoglio sul mare dove il sentiero giunge, rassomigliante appunto a una monaca distesa. Dalla battigia è possibile raggiungere la spiaggia del Mulino: lungo il tragitto si osservano le vene di acqua dolce che scorrono sotto scogli e cascatelle.